Trattoria La Rosa Gialla

17 Febbraio 2021

Altro esempio del nuovo volto della ristorazione italiana è sicuramente la Trattoria La Rosa Gialla di Alessandra e Carlo Gatti (figlia e padre) dello storico ristorante di Ripalta Cremasca in via Veneto 26, specializzato nella cucina di pesce fresco di mare e di alcuni prodotti locali come i tortelli cremaschi, il salame nostrano cremasco con le tighe e il formaggio salva dop e altri piatti tipici.. 

La selezione dei prodotti di mare della Rosa Gialla è sempre stata ferrea, conquistando l’apprezzamento di una vasta ed eterogenea clientela. Oggi, nell’era covid-19, l’attenzione non è solamente rivolta alla qualità e freschezza della materia prima, ma anche al confezionamento e alla sanificazione. Il controllo risulta estremamente scrupoloso, dalla fonte, al trasporto, alla consegna. 

Come si diceva, il piatto forte della cucina della Rosa Gialla è il pesce di mare che costituisce l’ingrediente principale dei  magnifici risotti che lo chef Maurizio Piacentini realizza con mano sicura e l’inventiva che lo distinguono.  

Il locale dispone di due sale spaziose  sottoposte a regolari processi di sanificazione realizzati con sistemi azotati, in modo da tutelare gli ospiti quando le disposizioni di legge anti-covid autorizzano l’apertura dei locali. 

La prenotazione è obbligatoria. All’ingresso si provvede alla misurazione della temperatura corporea degli ospiti e alla sanificazione delle mani. E’ prevista la consegna di mascherina a chi ne  fosse sprovvisto e viene rispettata la distanza sia tra i tavoli che tra i posti a sedere. Infine anche l’abbigliamento del personale di sala rispetta le norme anti pandemia. Il servizio ai tavoli è coordinato da Luca Tommasini, marito di Alessandra Gatti.

La nuova caratteristica della Trattoria La Rosa Gialla è quella di proporre piatti d’asporto e consegna a domicilio, con la preparazione di confezioni in porzioni individuali, così come si gustanno all’interno del locale.  Tutto è stato predisposto con una nuova organizzazione di cucina, con il confezionamento delle singole pietanze e con  il ritiro presso il ristorante o con  la consegna a domicilio. 

Il locale è aperto sette giorni su sette a pranzo (quando  le disposizioni di legge lo consentono), mentre le prenotazioni per il ritiro delle ordinazioni o le consegne avvengono sia telefonicamente (0373 80235) sia attraverso Facebook https://www.facebook.com/Trattoria-rosa-gialla-165059970189134/.

In sintesi, oggi alla  Rosa Gialla tutti  hanno saputo adattarsi alla situazione attuale grazie all’apertura mentale dei titolari, a un bagaglio professionale ampio e complesso e a una notevole capacità di pianificazione e programmazione dell’attività. Ecco alcuni piatti e il relativo prezzo: gamberi con foglie di patate 18 euro, cruditè di crostacei e carpaccio di pesce 20 euro, baccalà mantecato con crostoni tostati 16 euro; sugo allo scoglio e tagliatelle fresche da cuocere 15 euro, raviolo di branzino e olive in brodo di crostacei  15 euro, zuppetta di mare in umido 18 euro, tagliata di pesce spada alla nocciola su fonduta di parmigiano  17 euro. Ogni giorno i Tortelli Cremaschi a 15 euro al chilo  le costine con le verze 12 euro a porzione.

Le proposte possono cambiare secondo la disponibilità di mercato e la quantità delle prenotazioni. I menù vengono periodicamente aggiornati.

Osvaldo Murri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.