Sorriso di suor Franca da Cremona a Vatican News

11 Marzo 2021

 

A volte capita che dal racconto di una storia vera succedano a catena cose belle.

 Ho fatto avere a suor Franca Busnelli, la volontaria del carcere femminile della Giudecca di Venezia, le mie emozioni riportate nel breve articolo per l’8 marzo, quello che tentava di descrivere gli occhi spalancati dei miei alunni, la potenza delle sue parole, la forza delle sue azioni concrete, la disperazione delle detenute, ma anche le loro occasioni di rinascita.

Suor Franca ha successivamente inviato il pezzo al giornalista Davide Dionisi e così le mie righe sono state riportate quasi per intero all’interno di Vatican News, la testata giornalistica on line della stampa ufficiale della città del Vaticano, portale d’informazione della Santa Sede.  

Io ho pensato di far conoscere l’esperienza pluriennale di questa donna dal sorriso comunicativo e la forte determinazione ad Isa Maggi, coordinatrice nazionale degli Stati generali delle donne: nel 2019 era stata lei a premiarmi nell’Università di Pavia. Se a me è stato conferito il riconoscimento per essermi in qualche modo distinta promuovendo alcune iniziative nell’ambito della mia professione e del mio ruolo educativo, penso che a maggior ragione suor Franca meriti di essere insignita di un premio, di essere apprezzata da sempre più persone per il bene che semina e per il raccolto che distribuisce. Basti pensare che suor Busnelli, durante la fase più acuta della pandemia, è riuscita a raccogliere tra le sue detenute 110 euro, una cifra davvero importante per chi è in carcere, per donarli al reparto di Terapia intensiva dell’ospedale dell’Angelo di Mestre: un gesto di solidarietà da parte di donne ferite nei confronti degli ammalati, dei loro familiari, dei medici e degli infermieri. Il presidente della Repubblica Mattarella, informato dell’iniziativa, si è complimentato con le donne di suor Franca. 

Sono certa che la catena abbia mostrato solo i suoi primi anelli, ma ancora altri si agganceranno. Una catena che non imprigiona, una catena che sprigiona amore contagioso.

https://www.vaticannews.va/it/mondo/news/2021-03/8-marzo-donne-in-carcere-raccontate-da-suor-busnelli.html

5 risposte

  1. Aver incontrato suor Franca nel percorso della mia vita è stato un grande dono. Lei mi ha trasmesso, semplicemente con l’esempio, quanto amore si possa donare in modo gratuito. Mi ha insegnato senza parole, ma solo facendolo che si può accogliere e ascoltare l’altro, prendere in mano la vita del debole, senza se e senza ma.
    Suor Franca, oggi, è una grande amica che mi permette di fare esperienze forti e arricchenti per la mia vita e che influenzano positivamente anche il mio lavoro nella scuola.
    Il riconoscimento che le verrà dato avrà un doppio valore: per lei come donna che fa la differenza e per la sua missione di Carità tra gli ultimi degli ultimi…
    Grazie a Suor Franca per esserci. Grazie ad Alessandra per aver fatto conoscere la sua testimonianza. Grazie a lei sig.Zanolli per aver ospitato in questo interessante blog questa storia di amore che circola.

  2. Io e Giulio abbiamo avuto il privilegio di conoscere Suor Franca…è una donna davvero speciale e il suo sguardo luminoso lascia dentro l’anima un segno profondo!

  3. Una testimonianza importante, da divulgare a tutti… mi è spiaciuto non riuscire a partecipare quest’anno, speriamo il prossimo (e non davanti a uno schermo, anche se le emozioni passano, eccome se passano) 💖

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.