Roggero voleva solo lavorare non uccidere i rapinatori

3 Maggio 2021
Circola sui social il seguente appello che ha l’obiettivo di essere condiviso per scagionare Mario Roggero, indagato dalla procura della Repubblica di Asti per omicidio colposo ed eccesso di legittima difesa, che ha reagito a un tentativo di rapina nel suo negozio di Grinzane Cavour (Cuneo) uccidendo due banditi e ferendone un terzo il 28 aprile 2021. Roggero aveva subito un’altra rapina cinque anni fa.
‘Ieri mattina il gioielliere Mario Roggero  non si è alzato per uccidere, si è alzato per lavorare. Si è alzato per pagare a fatica i suoi creditori e le sue tasse.
Ieri mattina Mario Roggero non era pronto a vedere entrare nella sua gioielleria 3 uomini armati di un coltello e di una pistola (che non poteva sapere che fosse finta).
Ieri mattina Mario Roggero non era pronto a vedere moglie e figlia, l’una colpita con un pugno e l’altra immobilizzata con fascette da elettricista, minacciate di morte da 3 sconosciuti armati.
Ieri mattina invece i tre rapinatori si sono alzati consapevoli di quello che andavano a fare, consapevoli che si sarebbero armati, consapevoli che avrebbero picchiato e minacciato di morte, consapevoli che avrebbero derubato un negozio…insomma consapevoli che stavano andando a commettere un grave crimine e che avrebbero procurato a qualcuno uno choc indelebile.
Il gioielliere Mario Roggero ha agito sotto choc, nella disperazione, nell’improvvisazione e ne ha uccisi due con la pistola che deteneva regolarmente.
Autonomi e Partite Iva annuncia che qualora ci fosse un rinvio a giudizio per Mario Roggero, scenderà in piazza a protestare, perché è inaccettabile che lo Stato perseguiti chi si è solo difeso.
Sì perché il rinvio a giudizio rovinerà la vita di questa famiglia: inizieranno anni di udienze, costi legali, angoscia per la sentenza e quindi incertezza del futuro.
In questo caso non esiste l’eccesso di difesa e non sono necessari anni di processo per arrivare a questa conclusione. E’ ora di finirla di essere garantisti con i criminali.
Bisogna garantire solo il gioielliere e la sua famiglia, che quella mattina si erano svegliati per lavorare!
Oggi è Mario Roggero ma domani potrà essere qualcuno di noi’.

Una risposta

  1. Osservazioni necessarie. Ormai in Italia e all’estero c’è la convinzione che da noi chi delinque venga assolto e chi lavora venga condannato. Mah?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.