Addio Emilio, gigante della cucina rurale cremonese

19 Maggio 2021

Pronunci il nome Emilio Sacchi e la mente balza subito al castello della cascina Breda de’ Bugni di Castelverde, in provincia di Cremona, splendido esempio di architettura rurale storica (XI secolo) trasformato in tempio della qualità e originalità della cucina contadina.

Emilio, gigante buono e gentile, ospite perfetto, amante del saper fare in cucina e con le persone, proponeva piatti e prodotti di stagione, nonché soluzioni della cultura gastronomica cremonese e della cucina lombarda reinterpretata in modo originale. 

A tavola guidava piacevolmente i clienti.  I suoi consigli gastronomici erano preziosi. La sua voce calda e profonda era avvolgente come  i vini da lui selezionati e abbinati perfettamente ai piatti.

Emilio Sacchi era re in cucina e perfetto anfitrione. Sua moglie Milena Sinelli da apprendista nella fase iniziale dell’avventura agrituristica in poco tempo è diventata degna regina di Breda di Bugni, la cascina-paese fortificata sulla quale troneggia il castello a simbolica protezione del talento della famiglia.

L’ambiente accogliente è stato impreziosito dal tocco artistico di Milena, mentre sulla cucina l’impronta di Emilio Sacchi è inconfondibile. Insieme hanno costituito un connubio inscindibile e hanno trasformato la loro dimora in una meta turistica d’alta classe per visitatori provenienti anche dall’estero.

Molti i riconoscimenti ottenuti da riviste specializzate.  Ricordiamo il premio del miglior piatto della tradizione contadina ricevuto al salone Il Bontà di CremonaFiere in occasione dell’Expo 2015 e, tra gli altri, la vittoria della puntata cremonese dello show di Alessandro Borghese 4 Ristoranti nel febbraio 2019.

Emilio Sacchi a 59 anni porta il suo talento alla cucina del creato, accolto dal coro degli angeli, al suono delle forchette e del tintinnio dei bicchieri.

Osvaldo Murri

 

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.