‘Lombardia è musica’ vince studentessa di Cremona

8 Giugno 2021

Oggi in consiglio regionale sono stati premiati i vincitori del concorso ‘Lombardia è musica’, istituito con legge regionale lo scorso 28 aprile con l’obiettivo di scoprire e valorizzare i giovani talenti di conservatori e istituti di studi musicali parificati della Lombardia.

Due sono risultati i vincitori: Edoardo Josef Mossali del conservatorio Donizetti di Bergamo e Sofia Manvati, diplomata al conservatorio Monteverdi di Cremona e allieva del maestro Salvatore Accardo presso l’Accademia Stauffer di Cremona.

‘Il concorso  – spiega il vice presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Carlo Borghetti – è alla sua prima edizione e vede sul palco l’alternarsi dei più bravi studenti dei nostri prestigiosi conservatori: l’augurio è che la nostra iniziativa possa aiutarli in una carriera di successo a beneficio di tutta la comunità lombarda che potrà godere della loro musica’.

‘E’ un onore per la nostra città e per il nostro territorio – ha commentato il consigliere regionale Matteo Piloni – vedere una studentessa di talento di Cremona vincere questa prima edizione del concorso, che è un modo per dare voce ai tanti musicisti della nostra Regione che, in questi mesi, hanno sofferto dell’impossibilità di poter suonare dal vivo. E’ la conferma della vivacità e dell’alta professionalità musicale di Cremona. Mi auguro che questo concorso possa essere da stimolo a tanti giovani per abbracciare e appassionarsi della musica’.

Il bando della seconda edizione del premio è già aperto ed è dedicato agli strumenti a fiato (riferita alla sola sezione legni) e a quelli a pizzico (chitarra, mandolino, arpa, clavicembalo). Ai vincitori di ogni sezione sarà assegnato il premio di cinquemila euro, tremila euro sono per i secondi classificati e duemila per chi arriva al terzo posto. Agli altri finalisti verrà assegnato un riconoscimento di 800 euro per essersi classificati tra i migliori giovani musicisti lombardi. Le audizioni degli studenti che saranno selezionati dai conservatori nei prossimi mesi sono in programma nell’autunno 2021 a Palazzo Pirelli.

SOFIA MANVATI nasce il 4 ottobre del 2000 a Erba (CO) e inizia lo studio del violino all’età di sette anni. Attualmente frequenta il triennio accademico presso l’Istituto Claudio Monteverdi di Cremona, con il maestro Laura Gorna. Ha seguito corsi di violino con prestigiosi violinisti quali Mariana Sirbu, Anton Sorokow, Pavel Vernikov e con il maestro Zakhar Bron a Berlino. Attualmente è allieva del maestro Salvatore Accardo dopo essere stata ammessa, nell’anno accademico 2016/2017, ai corsi di alto perfezionamento tenuti presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona; ha inoltre seguito i corsi di alto perfezionamento presso l’Accademia Chigiana di Siena, con il maestro Salvatore Accardo. Ha vinto prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali: il Concorso Nazionale Città di Giussano (Primo premio assoluto); il Valsesia Musica International Competition Juniores, sia per la sezione Solisti che per la sezione Musica da Camera; il primo premio al ‘IV London International Music Competition’; il primo premio al ‘Grand Prize Virtuoso’ di Vienna, per il quale si è esibita alla Glaserner Saal Musikverein; il primo premio assoluto al Concorso Internazionale ‘Melos’ presso l’Istituto Pontificio di Musica Sacra a Roma e lo Special Prize come migliore interprete delle Quattro Stagioni di Vivaldi al ‘Tibor Varga Junior Violin Competition’ di Sion. Ha tenuto numerosi recital solistici e cameristici, collaborando con la pianista Maria Grazia Bellocchio presso la Società Umanitaria di Milano; come solista ha suonato con l’Orchestra Sinfonica del Lario (diretta dal maestro Pierangelo Gelmini), con l’Eurasia Chamber Orchestra diretta dal maestro David Geringas, presso la Musikzimmer della Blackmore Academy di Berlino, e con l’Orchestra dell’Hemu di Losanna. In formazione con l’Eurythmia Quartet ha pubblicato, per la Da Vinci Record Publishing di Osaka, il ‘Quatuor pour la fin du temps’ di Olivier Messian

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.