Profughi afghani. Prefettura invita i sindaci all’accoglienza

24 Agosto 2021

La prefettura di Cremona ha inviato oggi una nota firmata dal prefetto Vito Danilo Gagliardi a tutti i sindaci e al presidente dell’Amministrazione provinciale con la quale li invita ad attivarsi per l’accoglienza dei profughi afghani.  ‘Come è noto – scrive il rappresentante del Governo – il ritiro del contingente militare italiano in Afghanistan ha determinato congiuntamente all‘ ambasciata italiana e all’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo in Afghanistan un ponte umanitario a beneficio di coloro che hanno collaborato con le Forze armate, nonché dei familiari di quei cittadini afghani.  A seguito del progressivo acuirsi del conflitto in quel Paese, l’ambasciata d’Italia a Kabul ha reso note che saranno immediatamente trasferiti sul territorio nazionale numerosi afghani con i rispettivi nuclei familiari, nonché collaboratori del contingente militare, comunque legati tra loro da vincoli di parentela’.

La nota della prefettura richiama le due operazioni Aquila 1 e Aquila 2  già portate a termine. Molti gruppi di famiglie afghane sono stati accolti nel sistema della rete SAI, oltre che in diversi Centri di accoglienza straordinaria dell’intero territorio nazionale. 

‘Cremona con la sua provincia – scrive il prefetto Gagliardi – ha già iniziato a fare la sua parte, tuttavia vi è la necessità di adottare, in sinergia con i sindaci, il presidente della Provincia e con il coordinamento della prefettura, ogni idonea iniziativa volta a garantire laccoglienza di tali nuclei familiari’.  Perciò si invitano i destinatari della nota a comunicare all’indirizzo di posta elettronica: rifugiati@cremona.interno.it, entro e non oltre il prossimo 10 ottobre,  ‘le soluzioni alloggiative individuate, nonché l’indirizzo email ed il nominativo di un referente del competente ufficio comunale, con relativo recapito telefonico, al fine di verificare l’alloggio reperito e definire gli accordi per la gestione dello stesso appartamento elo soluzione alloggiativa tramite i partners del sistema di accoglienza della prefettura, ovvero i gestori dei Centri di accoglienza straordinaria che operano da sempre nel settore dell’accoglienza richiedenti asilo e protezione internazionale’

‘Si ringrazia per la consueta collaborazione – conclude il prefetto Gagliardi – confidando nella grande capacità di accoglienza e di aiuto che la terra cremonese ha sempre dimostrato di avere, soprattutto nelle situazioni delicate ed emergenziali come quelle che stiamo vivendo e nelle quali dobbiamo, ciascuno di noi, fare del nostro meglio per contribuire alla accoglienza dei rifugiati, delle donne e dei loro familiari’. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.