Dote scuola non finanziata. Degli Angeli (M5s): ‘Vergogna’

27 Agosto 2021
Dote scuola 21 non finanziata dalla  Regione Lombardia a centinaia di cittadini. Marco Degli Angeli consigliere regionale del Movimento 5 stelle: ‘È venuto a mancare il sostegno al diritto all’istruzione. Siamo  innanzi all’ennesima beffa di Regione giocata ai cittadini’.
Alzata di scudi da parte dei cittadini nei confronti di Regione Lombardia. A finire nel mirino è  stata la misura Dote Scuola 2021/2022. ‘Dalle testimonianze dirette che mi sono arrivate nonché
dai molti commenti delusi e arrabbiati dei cittadini nei confronti del post Facebook di Regione Lombardia,  parrebbe che moltissime delle domande inoltrate siano state accolte, ma non finanziate da
Regione, proprio a pochissimi giorni dall’inizio del nuovo anno accademico’ spiega Degli Angeli che ha intenzione di depositare un’interrogazione scritta rivolta alla giunta. Obiettivo principale è quello di  comprendere a quanto ammonti la Dote Scuola 2021/22 messa a disposizione da Regione  Lombardia e soprattutto quante siano le famiglie che, nel 2021, hanno fatto richiesta del contributo,
in modo particolare per quanto concerne il materiale didattico.
Commenta il consigliere: ‘È una vergogna che Regione Lombardia a pochi giorni dall’inizio della  scuola lasci senza contributi per comprare materiale didattico famiglie in difficoltà  economiche. Così facendo viene a mancare il completo sostegno al diritto all’istruzione. Prima  illudono le persone e si fanno belli sui giornali con fotografie sorridenti e comunicati stampa da  primi della classe e poi, invece, lasciano senza fondi proprio chi era risultato idoneo al bando,
ossia quei cittadini che avevano i requisiti necessari affinché la loro domanda di partecipazione alla  dote venisse evasa. Parliamo di famiglie con Isee bassa o con figli con disabilità’.
La comunicazione alle famiglie sarebbe arrivata – secondo le testimonianze raccolte – tramite una  mail. Proprio nel momento in cui le famiglie stavano comprando materiale didattico già
prenotato.  Conclude Degli Angeli: ‘Oltre a non aver fatto nulla per rafforzare il servizio di trasporto  pubblico per consentire una ripresa in sicurezza delle attività, ora la Regione ha compiuto un’ulteriore beffa: quella dei fondi non sufficienti da destinare ai cittadini bisognosi di un  contributo d’aiuto. Questa è la perfetta rappresentazione di un centrodestra che fa solo propaganda e che lascia solo chi è in difficoltà’
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.