Ugo Galli, domani l’estremo saluto all’Imperatore

14 Ottobre 2021

Vasto cordoglio ha suscitato la scomparsa a 78  anni di Ugo Galli, Era un personaggio, al di là della popolarità che la sua professione – titolare col fratello Mauro della storica  scuola guida fondata dal padre in via Aselli, poi trasferita in via Manzoni – gli aveva procurato in mezzo secolo d’attività. Si distingueva per la comunicativa fuori dal comune e per la simpatia, a dispetto di un carattere impetuoso e talvolta irascibile. Ugo, soprannominato l’Imperatore dagli amici della canottieri Baldesio del ‘Club delle ore 13’, è stato vittima e artefice di scherzi degni del film ‘ Amici miei’. Il regista Mario Monicelli l’avrebbe scritturato al fianco di Ugo Tognazzi, se solo l’avesse conosciuto. In una fotografia appesa all’ingresso della terrazza al secondo piano degli spogliatoi maschili della Baldesio, è immortalato il gruppo storico degli appartenenti al sodalizio, con Ugo ovviamente in primo piano. Sul lavoro era serio e attento: dai suoi allievi apprendisti automobilisti voleva una preparazione scrupolosa e concentrazione durante le lezioni di guida. Questo non gli  impediva di trasmettere empatia e la sua carica umana  anche in quei frangenti. Salutava sempre con un sorriso. Amava stare tra la gente, parlare, comunicare.  L’ha dimostrato la scorsa estate, l’ultima per lui.  Pur provato dal male contro il quale si stava battendo con coraggio e dignità, cercava compagnia. Seduto su una panchina seguiva le partite di tennis su quei campi rossi che  tante volte aveva calcato. Non nascondeva la sofferenza, parlava delle sue difficoltà senza cercare compassione, solo per condividerle con sincerità. Anche quando tempo fa, già malato, aveva perso la mamma non riusciva a trattenere la commozione e le lacrime. Se n’è andato una persona vera. Che lascia un vuoto.

Venerdì 15 ottobre 2021 nella chiesa parrocchiale di Sant’Abbondio si terrà la cerimonia funebre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.