Negozio Sperlari, eccellenza cremonese dal 1811

21 Ottobre 2021

È proprio vero. A volte si va alla ricerca di un prodotto particolare, di una confezione esclusiva e originale, di quel qualcosa che può fare la differenza, di qualcosa che si rappresenti il proprio percorso personale o che rappresenti la storicità di una produzione e, per fare ciò, si esplorano i luoghi più remoti. Per poi scoprire di avere tutto a portata di mano, sotto casa. Sotto casa scopri persone, famiglie e storie, scopri le generazioni che hanno dato lustro a ciò che hanno realizzato e le generazioni attuali che, ricevuto il testimone, proseguono il cammino valorizzando il loro
lavoro, esaltando il loro marchio e i loro prodotti arricchendo il proprio luogo, giorno dopo giorno, con delle novità che non ti saresti mai aspettato. Ti imbatti in persone che con modestia, talento e impegno lasciano segno del loro passaggio. Scopri, grazie ai documenti storici, che questa straordinaria bottega delle eccellenze ha la sede a Cremona in via Solferino fin dal 1811 e che da qui sono passate generazioni. Luigi Corvi e il suo socio Gian Domenico Curtarelli, Luigi Legati, Augusto Fieschi, Guido Cervi e la moglie Rosa Bragutti che subentrano a Enea e a Carlo Sperlari che susseguono a Carlo e Laura Vittori, gli
attuali proprietari.

La sede e i toponimi attorno al negozio hanno subìto modifiche dalle origini, come l’antica via Beccherie Vecchie che è divenuta, ai giorni nostri, via Solferino. Si è partiti con la luce dalle lampade ed olio e delle candele per passare nel 1886 all’elettricità. La struttura interna ed esterna hanno vissuto lo scorrere del tempo e ne palesano gli effetti ma con fascino, comunicando quanto lavoro è stato svolto in questi luoghi e un positivo senso di verità storica. Gli arredi sono quelli originali e grazie a restauri magistrali
sono tornati a noi magnificamente, così i banconi, le scansie e quello strano banco con un organetto incastrato che incuriosisce e attrae i clienti. E poi la rottura di una antica trave ha permesso di scorgere delle splendide decorazioni del Settecento nascoste in un controsoffitto, ammirabili anche oggi.

E i prodotti? Che dire. Basterebbe ricordare alcuni clienti illustri, come Giuseppe Verdi e la Real Casa Savoia, per chiuderla così. Ma non è sufficiente, né giusto. Attori, cantanti, presentatori teatrali e poi nell’era moderna molti personaggi televisivi, come Mina e Ugo Tognazzi, per citare due celebrità, e non dimenticandoci degli uomini politici di tutti i tempi che hanno varcato la soglia della bottega di via Solferino. Che dire poi delle persone comuni, migliaia e migliaia di avventori che hanno
contribuito a far grande la città, per la sua dolcezza.

Tutto questo è il Negozio Sperlari, già Bottega nel 1811, che oggi è anche il luogo di promozione e
vendita di prodotti di qualità Speciali che spaziano dalla tradizione cremonese e quanto il mercato italiano e internazionale può offrire di meglio. Qui trovi quello che ritenevi perduto e puoi scoprire il nuovo ancora sconosciuto. Dalla tradizione ci arriva, col suo primato, il torrone di Cremona classico composto da miele, zucchero,
albume d’uovo, mandorle tostate, nonché degli aromi per differenziarne il gusto con vaniglia, menta, arancia, cedro, cannella. E naturalmente non mancano le varianti classiche di torrone con la tipologia friabile e morbido, ad esempio, come quella ricoperta di cioccolato fondente e numerose altre varianti adatte al gusto attuale. Dalla tradizione ci arriva un altro grande classico: la mostarda, un composto di frutta candita, miscelata in abbondante sciroppo e senape, una vera prelibatezza che esiste nella ricetta originale senapata e, per i palati più sensibili, in una versione delicata, dolce, per arrivare a quella sotto forma di
mousse. Ideale con bolliti, gli arrosti, i formaggi teneri o stagionati e persino col gelato, la mostarda è composta da ingredienti semplici: frutta, zucchero e olio essenziale di senape, che grazie ad una ricetta affinata nel tempo e ad una cottura ottimale permettono che la frutta si candisca in modo corretto. La varietà di frutta è ampia: mele, pere, susine, albicocche, ciliegie, nespole, scorze di arancia, di cedro, melone e fette di zucca.

Scopri poi altri prodotti che l’ingegno degli attuali titolari ha portato ad offrire ai palati più esigenti. Come ad esempio i graffioni, la cotognata, le confetture e marmellate, il cioccolato nelle sue infinite declinazioni. E poi vini e spumanti italiani, scrupolosamente selezionati, provenienti non solo dall’agricoltura lombarda: si va dai Super Tuscan al Pigato ligure, dal Barolo al Brunello, dalle eccellenze dell’Alto Adige a quelle valdostane, vini particolari dell’Emilia e della Romagna, delle Marche e della
Campania, così fino all’Abruzzo, della Puglia e la Sardegna e scoprire le eccellenze siciliane della Cantina Milazzo che, coi loro ‘Milazzo Nature Metodo Classico Brut 48 mesi’ e ‘Milazzo Zero Pas Dosè 18 mesi’ – da antico biotipo di vitigno Inzolia – ed entrambi da agricoltura Biologica, possono competere coi migliori champagne che, per chi volesse cimentarsi in un confronto, troverà al negozio Sperlari il meglio, compreso il preferito dal maestro Giuseppe Verdi.

Al Negozio Sperlari si trovano anche grandi distillati di alta qualità e prodotti con marchi storici, come la pasta di Gragnano del pastificio Liquori, riso di marchi antichi, leccornie  e rarità accanto  a panettone e pandoro durante le feste che spiccano tra le circa 3500 referenze in vendita. Qui si trovano i Profumi delle Liuteria Cremonese, veramente unici. Le confezioni, altro fiore all’occhiello del Negozio Sperlari, sono considerate fattore identificativo
della marca, belle da vedere e comprare, utili per ricordare.

Al centro di tutto questo non possono che esserci le persone e le famiglie che, con lo scorrere del tempo, sono arrivate ad offrire una vastità di prodotti sorprendente. Il titolare è Carlo Vittori, 62 anni, cremonese doc, imprenditore moderno, forgiatosi sul campo e non solo sui banchi di scuola, che detiene la più antica licenza commerciale della provincia di Cremona, datata 10 ottobre 1935, titolare di una azienda di distribuzione vini, possessore di licenza di importazione e, non ultimo, titolare del marchio Fieschi. Vittori, lavorando nel solco tracciato dai suoi predecessori, ha reso la Bottega Sperlari il tempio della qualità.
Insomma, quello che cercavi in giro per il mondo scopri che è sotto casa tua, in via Solferino 25 a Cremona, nella Bottega Sperlari, primo negozio storico della Lombardia e di
Cremona.

 

Osvaldo Murri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.