Casale Cremasco, dagli alunni messaggio di pace

5 Novembre 2021

Ieri gli alunni della classe quinta elementare di Casale Cremasco Vidolasco (Cremona) hanno ricordato la ricorrenza del 4 novembre con un gesto simbolico, ma molto significativo. Alle 10,30 accompagnati dall’insegnante Giusy Spaliviero, in accordo con il sindaco Antonio Grassi, si sono recati al monumento dei caduti in piazza del Comune. Qui ciascuno studente ha depositato un messaggio di pace. E’ la stessa insegnante a spiegare il motivo della lodevole iniziativa. «Nell’ambito delle discipline di Storia e di Educazione Civica – racconta – ho ritenuto opportuno parlare ai ragazzi della classe 5^ della Festa del 4 novembre, dicendo loro che in tale data si ricorda la fine della Prima guerra mondiale che costò la vita a tantissimi uomini, soprattutto giovani. Ho parlato del valore relativo al senso del dovere e all’ideale di Patria in nome dei quali quei giovani soldati avevano combattuto. Soldati che oggi sono impegnati a mantenere la pace in vari Paesi e che in questa data si festeggiano, infatti è la Festa delle Forze armate oltre che dell’Unità d’Italia. Ho parlato del Milite Ignoto e di ciò che ogni anno fanno il
Presidente della Repubblica, presso l’Altare della Patria, e le altre figure istituzionali in ogni località, anche qui a Casale, presso il Monumento ai Caduti».  I ragazzi hanno accolto l’iniziativa con entusiasmo e i messaggi che hanno scritto lo testimoniano senza bisogno di aggiungere commenti.

«Ho detto – continua Spaliviero – che oggi non si celebra una vittoria ma si esalta il valore della pace e che ogni anno tanti ragazzi, nel mese di maggio, si recano a Rovereto presso una campana, la Maria Dolens, costruita con il ferro fuso dei cannoni usati nella guerra. Lì
i ragazzi riflettono sulla guerra per mantenere vivo il desiderio di pace che esternano con messaggi al Presidente della Repubblica. Ebbene oggi noi abbiamo fatto virtualmente la stessa cosa, disegnando un cartellone con raffigurata la campana e indicante il nostro unico messaggio di pace. Inizialmente dovevamo apporvi i messaggi di ogni ragazzo, ma poi ho pensato bene di farlo presso il Monumento ai Caduti, visto che la celebrazione sarà domenica».
Giusy Spaliviero conclude con un concetto, molto caro all’amministrazione comunale. «Ritengo importante – sottolinea – che i ragazzi interagiscano con il territorio e che il territorio senta la presenza dei ragazzi non solo come bambini, ma come alunni; quindi che la scuola non rimanga chiusa tra le mura dell’istituto, ma porti il suo progetto educativo anche fuori, sfruttando tutte le occasioni per farne motivo di crescita e formazione per i ragazzi che con entusiasmo partecipano a tali iniziative».

Il Comune festeggerà il 4 novembre domenica prossima. Alle le 10 in piazza del comune sarà celebrata la santa messa, presente il maresciallo dei carabinieri Marco Prete. Al termine della funzione religiosa il sindaco terrà un breve discorso commemorativo. Infine verrà depositata una corona d’alloro al monumento dei caduti. La cerimonia della deposizione della corona sarà ripetuto al monumento ai caduti a Vidolasco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.