Crema, Bergamaschi (PD) candidato sindaco? M5s: no

12 Novembre 2021

In bocca al lupo al candidato del PD Fabio Bergamaschi. Evidentemente da quelle parti è stato scelto un percorso di continuità rispetto alle giunte degli ultimi dieci anni. Il neocandidato sindaco del PD è assessore da dieci anni ai lavori pubblici: ci dispiace, da cittadini, che sia stata fatta una scelta di continuità nel solco di un assessorato che ha peggiorato Crema dal punto di vista dei lavori pubblicistrademarciapiedi, ciclabili. L’attenzione ai quartieri e alla manutenzione del patrimonio comunale è diminuita di molto negli ultimi dieci anni e Fabio Bergamaschi è stato il responsabile politico per 10 anni continuativi di un assessorato chiave per queste tematiche. Bergamaschi è l’assessore che si è voluto politicamente imporre mettendo la prima firma, insieme a tutta la maggioranza, alla strage di alberi di via Bacchetta.

Bergamaschi è l’assessore che si prese l’impegno di arrivare alla realizzazione del Piano di Eliminazione delle barriere architettoniche entro febbraio 2019 e, ad oggi, non se ne vede l’ombra, nemmeno all’orizzonte.
Bergamaschi è un assessore del passato, che ha vissuto e sta vivendo di politica (ora è dipendente del gruppo regionale del PD), ma allo stesso tempo è un assessore coniugato al futuro perché le promesse che fa sono sempre coniugate in quel tempo verbale: faremo, vedremo, prometteremo. In 10 anni avrebbe potuto fare molto e ha fatto poco o nulla.

Per Crema serve una ventata di aria fresca e Fabio Bergamaschi non può certo rappresentarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.