Camici, giudizio chiesto per Fontana e Superti

2 Dicembre 2021

La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per il presidente della Regione Lombardia  Attilio Fontana e per altri quattro indagati nel caso camici. Il governatore e’ accusato di frode in pubbliche forniture in relazione all’accordo per ottenere 75 mila camici e altri dispositivi di protezione individuale dalla Dama, societa’ di  proprieta’ del cognato Andrea Dini, alla Regione. Otre che per Fontana e Dini, i pm Paolo Filippini e Carlo Scalas, con il visto dell’aggiunto Maurizio Romanelli, chiedono il processo anche per Filippo Bongiovanni, ex direttore generale di Aria spa, Carmen Schweigl, ex direttrice degli acquisti di Aria spa, e per il cremonese Pier Attilio Superti, vicario del segretario generale di Palazzo Lombardia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.