Regione, finanziamento top al Comune di Casale Cremasco

22 Dicembre 2021

Dalla Regione arrivano 300mila euro a Casale Cremasco Vidolasco (Cremona) per finanziare una  struttura polifunzionale che ospiterà varie attività, tra le quali anche una serie di ambulatori medici e infermieristici. E’ il più consistente tra i finanziamenti erogati in questa occasione a Comuni della provincia di Cremona, rapportato al numero degli abitanti. La struttura sorgerà su un’area di proprietà del Comune.

Bilancio previsionale ’22-’24. Degli Angeli (M5S Lombardia): ‘Oltre 2 milioni di euro chiesti e ottenuti per investimenti territoriali nel Cremasco e nel cremonese. Al centro la sicurezza stradale, le piste ciclabili, i servizi per i cittadini e i parchi inclusivi.’ Nel totale sono 2.644.205,00 i fondi che Marco Degli Angeli, consigliere pentastellato della Regione Lombardia, ha chiesto mediante il deposito di specifici ordini del giorno territoriali, a sua prima firma o come sottoscrittore. Obiettivo, mettere al centro la sicurezza stradale, le piste ciclabili, i servizi socio-sanitari per i cittadini e i parchi inclusivi. Spiega il consigliere: ‘Vorrei focalizzare l’attenzione sullo spazio polifunzionale di Casale Cremasco Vidolasco, una struttura capace di garantire un insieme di servizi sociosanitari, ricreativi e culturali a tutta la popolazione. Un progetto che parte dal Comune e che abbraccia le esigenze dei cittadini e che verrà cofinanziato da Regione con 300 mila euro.

Nell’ottica di favorire la mobilità sostenibile, Degli Angeli ha poi puntato sulla costruzione e sulla manutenzione di piste ciclabili. Sono un esempio il comune di Campagnola Cremasca, di Castel Gabbiano, Ripalta Cremasca e Pescarolo e Uniti. Aggiunge il consigliere: ‘La mia attenzione si è focalizzata anche sulla sicurezza stradale. Sono firmatario o sottoscrittore di diversi Odg. Tra questi, quello a mia prima firma per la costruzione della rotonda a Pianengo, tra via Roma e via Pertini, per un totale di 250mila euro, anziché l’Odg presentato dal Pd e che mi vede sottoscrittore, il quale prevede lo stanziamento di 500 mila euro per la realizzazione del sottopasso ciclopedonale a Crema su viale Santa Maria.’

L’idea di uno spazio polifunzionale a Casale Cremasco Vidolasco è nata lo scorso anno. Poi, riflettendo sull’emergenza covid 19, si è arricchita della parte sanitaria. Dopo una fase esplorativa e di studio attraverso vari contatti con esperti, è stato deciso di passare al progetto di massima redatto dall’architetto Bruno Ferrari, con la collaborazione del tecnico comunale, Antonio Moretti.

Per quanto concerne la parte sanitaria, sono stati ascoltati alcuni operatori del settore tra i quali Francesca Patrini, uno dei due medici di base operanti sul territorio comunale. La scelta di un centro polifunzionale con una componente sanitaria è scaturita dalla considerazione che la medicina del territorio è uno tasselli fondamentali per garantire il diritto alla salute sancito dalla Costituzione. Ora l’unico modo di cui il Comune dispone per favorire la concretizzazione di questo
concetto è la possibilità di offrire degli ambulatori idonei ai medici e a infermieri per svolgere in un ambiente confortevole e attrezzato l’attività di loro competenza. Nel frattempo si è pensato che lo stesso edificio avrebbe ospitato in un’ottica socio-sanitaria alcune attività legate al sociale e al volontariato, senza dimenticare uno spazio per l’effettuazione di prelievi e la raccolta di esami, per il successivo inoltro ai laboratori di analisi.

Il contributo è stato sollecitato alla Regione dal consigliere regionale pentastellato Marco
degli Angeli, insieme al suo collega Andrea Fiasconaro. «Il Comune – sottolinea il sindaco Antonio Grassi – li ringrazia per avere seguito l’operazione in maniera costante e precisa. Ringrazia anche i funzionari regionali ai quali erano stati chiesti dei consigli tecnico-buroctici. E’ un intervento che guarda al futuro e un modo pragmatico per affrontare e risolvere alcuni dei bisogni dei cittadini». L’edificio ha un lotto di partenza di circa mq 1.755 e occupa una superficie coperta di circa mq 600. Le finiture prevedono una copertura in lastre di rame con struttura in legno, un porticato in struttura metallica zincato e verniciato con soprastante vetro stratificato,
murature d’ambito intonacate e rivestite negli angoli nelle colonne in mattoncini di cotto.

Nei giorni scorsi al Comune di Casale Cremasco e Vidolasco è stato consegnato un Piaggio Porter Euro 6 con alimentazione a benzina e Gpl. E’ dotato di cassone ribaltabile e di lampeggiante sul tetto della cabina. Acquistato dalla concessionaria Bessi Motor di Antegnate. Costato 24 mila
euro, iva compresa, completa il parco macchine del Comune che negli ultimi anni è stato
totalmente rinnovato e che comprende lo scuolabus, un mezzo all’avanguardia per il
trasporto disabili. L’acqisto è stato possibile grazie all’impegno del tecnico comunale,
geometra Antonio Moretti. Lo utiiizzerà il cantoniere Michele Roncalli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.