‘Boom di contagi, tamponi introvabili e disagi’

24 Dicembre 2021

Boom di contagi in Lombardia, Degli Angeli (M5S Lombardia): ‘Tamponi introvabili e disagi
causati ai cittadini cremonesi e lodigiani. Tracciamento fallito, per la quarta volta Regione
Lombardia è impreparat’. ‘Tamponi introvabili e code interminabili in molte farmacie, mentre i contagi sono in costante aumento. Nel frattempo i lombardi possono consolarsi con la foto di Fontana e Moratti che, sorridenti, inaugurano la Casa della comunità. Sembra la perfetta cartolina del ‘bianco Natale’ di una giunta più preoccupata a ricostruirsi l’immagine, anziché di garantire la sicurezza in ottemperanza alle misure anti covid. Una parodia fantozziana della sanità, quando dopo due anni tutto ciò che dovrebbe essere ordinaria amministrazione, è invece è fuori controllo’. Marco Degli Angeli, consigliere pentastellato di Regione Lombardia, aggiunge: ‘La sensazione, analizzando i numeri di questi giorni e vedendo le foto dei lombardi in coda per un tampone, è quella che Regione Lombardia abbia concentrato i propri sforzi sull’aleatoria esigenza di restare in zona bianca, facendosi però trovare, per la quarta volta di fila impreparata, nella pianificazione della gestione di questa nuova ondata’. Se dunque l’arrivo di Omicron era previsto, nulla è stato fatto in ottica della prevedibile richiesta di tamponi da parte della cittadinanza. ‘Non capisco perché, attivando i piani emergenziali per gestire l’emergenza non siano stati attivati dei nuovi hub e delle tensostrutture, magari con il supporto dell’esercito e della Croce Rossa, così da garantire i tamponi alla cittadinanza e migliorare il tracciamento. Si tratta di una mancanza – asserisce Degli Angeli – che ha costretto molti cittadini in tutta la provincia di Cremona e di Lodi a prendere d’assalto farmacie e ospedali’.

Conclude Degli Angeli: La cosa grave sta nel fatto che sia totalmente mancata una strategia utile
a informare i cittadini sull’utilizzo responsabile dei tamponi. Il risultato è stato l’acquisto smodato
di test fai da te, la cui auto somministrazione ha letteralmente dato il colpo di grazia a un sistema
di tracciamento già completamente compromesso. Le telefonate ad ATS sono scarse e non c’è
nessun controllo sui contatti, mentre il virus circola indisturbato. Ancora una volta Regione
Lombardia non impara dai propri errori del passato, tutto viene lasciato al Caso e le colpe affibbiate poi al Governo’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.