‘Monoclonali, ora mancano prima regalati alla Romania’

27 Gennaio 2022

‘Le contraddizioni della giunta Fontana, soprattutto quelle in ambito sanitario, non smettono mai di stupire. L’assessore al Welfare della Regione Lombardia Letizia Moratti ha risposto all’interrogazione del Movimento Cinque Stelle per quanto riguarda gli anticorpi monoclonali. Bene per l’apertura che ha saputo dimostrare in tal senso, ma resta da comprendere il perché dell’attuale carenza. Semplice disorganizzazione o iniziale disinteresse nei confronti dei monoclonali?’ A dirlo è stato Marco Degli Angeli, consigliere pentastellato della Regione Lombardia il quale ha specificato come il tema legato all’utilizzo degli anticorpi monoclonali, utili a trattare le forme lievi, moderate e ad alto rischio di progressione clinica severa, causa età o altre patologie, del covid, sia al centro dell’azione politica del MoVimento 5 Stelle.

Aggiunge il consigliere: ‘Per questo motivo, assieme al mio gruppo, accolgo con parziale soddisfazione la risposta fornita dalla Moratti. L’Assessore, infatti, ha riconosciuto l’importanza e l’efficacia dell’utilizzo dei monoclonali per la cura del covid, nei casi indicati dalla medicina. Bene, in tal senso, l’apertura ad aumentarne disponibilità e utilizzo, nonché l’impegno nel sanare l’attuale carenza. Ciò che mi perplime – conclude Degli Angeli – è come mai oggi Regione Lombardia lamenti la scarsa disponibilità di anticorpi monoclonali, quando lo scorso ottobre ne caricava 5.200 su di un aero cargo diretto a Bucarest? Un regalo dal valore quantificato in non meno di 6,5 milioni di euro’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.