Lutto a Cremona, morta la prof Melina Giaimo

20 Febbraio 2022

A settembre aveva lasciato la scuola che era una parte fondamentale della sua vita. La professoressa Melina Giaimo è stata una delle colonne dell’istituto comprensivo Cremona Uno diretto da Piergiorgio Poli, sua fidata collaboratrice per anni. E’ morta oggi a 67 anni stroncata da un tumore. Era una persona che sapeva accogliere gli altri facendoli sentire importanti: sempre pronta ad ascoltare con pazienza e disponibilità e ad affrontare i problemi e le difficoltà con calma e capacità propositive. Era una sicurezza per i colleghi della scuola media Campi con i quali sapeva collaborare in modo costruttivo e per i ragazzi che era in grado di ascoltare e aiutare. I suoi consigli riuscivano a rassicurare:  tutti indistintamente potevano sempre contare su di lei, sulla sua presenza. La famiglia era l’altro caposaldo della sua vita: un pensiero per l’anziana mamma e per l’amatissima figlia Emma che era spesso presente nei suoi discorsi. L’impegno per sostenere l’una e l’altra è stato più rilevante di ogni altra cosa. Lasciata la scuola, non senza molte esitazioni, la docente era certa di potersi dedicare un poco anche a se stessa, come avrebbe meritato anche se per chi ha per tanti anni svolto il suo lavoro come si porta avanti una vera e propria missione non è così facile. Vengono a mancare delle certezze. E invece la malattia non gliene ha dato il tempo.L’ha aggredita a tradimento quando non era più possibile tentare di bloccarla. Dopo due mesi l’ha obbligata a una lotta impari alla quale si è dovuta arrendere.

‘Melina era una persona solare, una collega che non si accontentava solo di essere questo, cercava sempre qualcosa di più. Con lei ti potevi sfogare e confidare. Se avevi bisogno non si tirava indietro. Per lei prima venivano le persone, poi il ruolo. Quando sono andata in pensione ricordo mi disse: ”Quando andrò anch’io, voglio una bella festa”. ‘Per lei la scuola era la seconda famiglia, ora si preoccuperà di noi da lassù.’ Questo il commosso ricordo di Ornella Granata, una collega che ha potuto apprezzare la professoressa Giaimo in tanti anni di insegnamento. Germana Bertuccioli docente alla media Campi: “È stata una delle prime insegnanti di sostegno della città. Ci aiutavano a vicenda e trovava sempre una soluzione ai problemi. Era per me un punto di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.