Oglio Po Chiese escluso dalla Programmazione europea

10 Marzo 2022

‘Ho presentato un’interrogazione in Regione per chiedere all’assessore competente ‘di inserire il territorio dell’Oglio Po Chiese tra le aree interne già individuate con DGR  5587/2021 che saranno destinatarie dei fondi della programmazione europea 2021-2027’. Ne dà notizia la consigliera di Fratelli d’Italia Barbara Mazzali. La giunta regionale a novembre aveva approvato la delibera per la ‘Programmazione Europea 2021-2027. Approvazione del documento La strategia regionale agenda del controesodo. Individuazione delle aree interne per il ciclo di programmazione europea 2021-2027’. Tuttavia il territorio dell’Oglio Po Chiese, che raggruppa trentadue Comuni, è stato escluso dalle aree individuate, che saranno destinatarie delle ingenti risorse del FERS e del FSE+, così come delle risorse SNAI e PNRR.

‘Regione Lombardia non ha identificato l’Oglio Po Chiese come area interna, anche se lo studio realizzato da Polis ha confermato la marginalità del territorio – commenta Mazzali -. E’ infatti tra i territori maggiormente inquinati e con una perdita di appetibilità a livello degli investimenti dovuta anche all’arretratezza del quadro complessivo infrastrutturale. Credo che sia stato un errore escludere questa zona dalla Programmazione Europea e per questo chiedo alla giunta di avere spiegazioni in merito e di procedere all’inserimento. Sarebbe un grande passo avanti per il territorio e per chi lo abita e la dimostrazione che Regione Lombardia non lascia indietro nessuno’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.