‘Affidiamo a Renzo Piano la ristrutturazione dell’ospedale’

19 Marzo 2022
 Caro Direttore, chi subisce questa vera e propria ingiuria del nuovo ospedale che toglie dei servizi  che i cremonesi hanno sempre avuto, di prim’ ordine, e che verrebbero trasferiti a Brescia e a Milano, o non si informa o possiede la memoria corta. Infatti se prendesse in considerazione come è stato ricostruito il ponte Morandi di Genova, con grande rabbia degli appaltatori più avidi che sognavano prezzi elevati e servizi carenti, dovrebbe ricordare l’eccellente intervento del grande Renzo Piano. Ora non si capisce perché un’amministrazione pubblica oculata non consulti uno studio di architettura come quello di Renzo Piano, ad esempio, per ottenere un progetto che dimostri come con una somma di circa 60 milioni di euro, e non  360, saremmo in grado di ripristinare a regola d’arte il nostro nosocomio costruito nel 1970, ancora oggi in ottimo stato. Lo si metterebbe a norma e lo si aggiornerebbe con i più moderni criteri tecnologici. In un momento in cui la popolazione fatica a pagare le bollette e non arriva alla fine del mese, questa spesa insensata è parto di un affarismo a dir poco disinvolto (e mi trattengo). La via che ho sopra indicato servirebbe a sbugiardare pubblicamente l’opacità di questo affarismo.
Mi pare anche di sentire qualche benpensante che obbietta:  ‘E allora il miliardo di euro in armi che offriamo all’Ucraina?’ È facile rispondere che dal punto di vista morale l’operazione è  censurabile, ma dal punto di vista finanziario è il solito ‘pacco’ all’italiana che rifiliamo al prossimo, trattandosi per lo più di ferri vecchi che valgono qualche dollaro bucato e così con poco o nulla facciamo bella figura con l’inquilino della Casa Bianca.
Gianni Carotti

4 risposte

  1. L’abbattimento del vecchio (si fa per dire) Ospedale è veramente scelta in ogni senso incomprensibile se non alla luce del vassallaggio che da tempo pratichiamo a vantaggio di Brescia e Milano. Un tempo essere vassalli aveva qualche utile ritorno. Oggi solo passivi su passivi. Circa le armi all’Ucraina, caro Gianni, non parlerei proprio di “ferri vecchi”: Dossier secretato.

  2. Bravo sono perfettamente d’accordo con Lei . Un’idea estremamente intelligente quindi improponibile ai nostri ottusi politicanti

  3. Credo che la proposta avanzata da Gianni Carotti sia ottima. Presumo che l’dea per
    essere realizzata necessiti di qualche preventivo approfondimento con i titolari dello Studio di Renzo Piano eventuali realizzatori sulla fattibilita’. Credo tuttavia che il tentativo, data la posta in gioco, vada assolutamente fatto. Complimenti all’Autore

  4. Saremmo in molti d’accordo a tenerci il nostro ospedale. Noi pazienti vorremmo essere curati oggi, non in una scatola vuota che quando l’utenza sarà andata altrove non servirà più a nessuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.