Autostrada Cr-Mn, Degli Angeli: ‘No per 1 miliardo di sì’

23 Marzo 2022
Autostrada Cr-Mn, una svolta sostenibile e ponderata è possibile. Degli Angeli: ‘Ecco il mio no al progetto, per un miliardo di altri sì’. Autostrada Cremona Mantova. Se sia una progettualità davvero utile al territorio oppure no è questione annosa. E quando i punti a sfavore per l’autostrada  sono molteplici e altrettanto folto è il fronte che si contrappone alla sua realizzazione, ecco che arriva ‘un no, per un miliardo di sì’. Così Marco Degli Angeli, consigliere pentastellato di Regione Lombardia paventa un’alternativa ad un progetto “fantasma e con un buco da 8,5 km nel mezzo”.
Spiega Degli Angeli: ‘Si tratta di una serie di iniziative alternative all’autostrada Cremona Mantova. Un’opera ferma e promessa da più di 20 anni con costi altissimi che cuberebbero intorno al miliardo di euro. Il mio intento, giunti a questo punto, non è quello di contrappormi al progetto in modo fine a se stesso, ma è quello di mettere sul piatto delle proposte alternative per il nostro territorio’.  Dati alla mano, l’autostrada Cremona Mantova costerà 25 milioni di euro ai cittadini lombardi per il solo acquisto di un progetto vetusto e da rivedere in partenza, visto e considerando il raddoppio ferroviario. Ma costerà poi un miliardo di europer la sua realizzazione. La domanda sorge spontanea: quante cose si possono fare, in alternativa, con un miliardo di euro?
Aggiunge Degli Angeli: ‘La mia idea è rivolta soprattutto a chi si propone come alternativa al Governo regionale guidato dal centrodestra. Sono di fatto proposte sostenibili, etiche, a favore di  ricerca, innovazione, ambiente, salute, giovani, startup, mobilità sostenibile e alla qualità della vita,  che potrebbero trovare la loro copertura in questo miliardo. Sono soprattutto proposte attente alle esigenze dei più deboli e dei loro famigliari’.

Un no all’autostrada Cremona Mantova, ma un sì ad un insieme di proposte ponderate e – specifica Degli Angeli – ‘ovviamente riconfigurabili e migliorabili con il contributo di tutte le parti politiche che volessero guardare al bene dell’ambiente e della nostra provincia’.

Conclude Degli Angeli: ‘Per quanto riguarda la provincia di Cremona, se politicamente si volesse inserire un elemento di discontinuità col passato, questo significherebbe inserire nel proprio programma di Governo regionale 2023/2028 lo stop all’autostrada Cremona-Mantova che da anni blocca e tiene in ostaggio il nostro territorio. Del resto, se davvero si volesse dare una svolta alla nostra regione, bisogna farlo con i fatti e con politiche alternative e di rottura rispetto a quanto fatto in questi ultimi lustri da Formigoni, Maroni e Fontana. Non bastano proposte generiche o giochi semantici: serve discontinuità e coraggio. Cosa ne pensa il Pd cremonese, fino ad oggi fermo sostenitore di questa opera non sostenibile? ‘.

LE ALTERNATIVE PROPOSTE DA MARCO DEGLI ANGELI:
200.000.000 € –  Installazione pannelli fotovoltaici sui tetti e moduli d’accumulo per garantire ai 100 Comuni della provincia  sotto i 5.000 abitanti Comunità energetiche da 1 megawatt/h. Energia solare  pulita e veramente rinnovabile per contrastare il caro bollette e la povertà energetica;
100.000.000 € – Bandi per progetti di ricerca innovazione, per giovani ricercatori e start up;
100.000.000 € – Ristrutturazione e ammodernamento edifici ospedalieri  e sociosanitari provinciali;
100.000.000 € – Nell’ambito del servizio civile ambientale sarebbe possibile offrire lavoro a 2.400 addetti, prevedendo un turn over di 300 ragazzi/e ogni anno, con una copertura di 8 anni;
20.000.000 € – Rigenerazione urbana di Crema (Università/Pierina, Stalloni, scuola ex. CL, ex tribunale);
100.000.000 € – Riqualificazione ex SS10  + 109.000.000 € già accantonati per autostrada;
 25.000.000 € – Tangenzialina di Casalmaggiore 
10.000.000 € – 50 mila nuovi alberi;
10.000.000 € – (1 milione l’anno per 10 anni) Fondi utili al rafforzamento del team di epidemiologia ambientale dell’Ats Valpadana e per l’implementazione di nuovi studi epidemiologici, nonché per il registro tumori e malformazioni congenite;
200.000.000 € – Personale sanitario e sociosanitario (Usca, infermiere di Famiglia, SAP, progetto vita e dopo di noi, assistenza anziani);
20.000.000 € – Progetti ambientali
5.000.000 € – (5 anni) Ufficio bandi europei/regionali/nazionali a supporto dei comuni;
10.000.000 € – Sperimentazione trasporto pubblico gratuito riservato ai cittadini;
50.000.000 € – Completamento e realizzazione di nuove piste ciclabili;
20.000.000 € – Bonifiche, rigenerazione e mitigazione ambientale
20.000.000 €  Da destinare all’acquisto di materiale didattico, strumentazione informatica e diritto alla connessione per famiglie con ragazzi in difficoltà economica;
20.000.000 € – Fondi a disposizione dei  Comuni per i buoni spesa per famiglie bisognose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.