Morti covid nelle Rsa, comitato contro l’archiviazione

29 Aprile 2022

Si è tenuta in data odierna la conferenza stampa del Comitato Verità e Giustizia per gli ospiti della Fondazione Benefattori Cremaschi. Presenti per il Comitato Ugo Persico, Irene Rossi, Beppe Bettenzoli, Daniela Della Noce e Imma Cantoni, familiari degli ospiti deceduti presso le strutture della Fondazione, la RSA di via Zurla e l’IDR Kennedy.

La conferenza stampa è stata convocata per far conoscere la posizione del Comitato rispetto all’ordinanza di archiviazione  dell’indagine per epidemia colposa, omicidio e lesioni colpose, aperta dalla Procura della Repubblica di Cremona, riguardo ai decessi avvenuti in otto RSA della provincia  cremonese, durante la prima ondata covid, marzo-maggio 2020.  Il Comitato e i familiari, persone offese, intendono acquisire l’ordinanza insieme al legale del Comitato, Avvocato Franz Brunacci, per valutare l’eventuale opposizione alla stessa. In base alle notizie acquisite tramite la stampa, si ritiene che le motivazioni fornite per l’archiviazione siano assolutamente insoddisfacenti e contraddittorie.  Sostenere infatti che nonostante il dichiarato stato di emergenza sanitaria del 31 gennaio 2020, fino al 21 febbraio le RSA non avevano adottato alcuna misura preventiva, in quanto mancavano chiare e precise indicazioni da parte delle autorità sanitarie competenti, che si erano limitate a diramare circolari generiche quando non contraddittorie, evidenzia precise responsabilità da approfondire.
Visto quanto emerso ad oggi, il Comitato Verità e Giustizia è quindi intenzionato a proseguire nella sua attività di coinvolgimento e sensibilizzazione dell’opinione pubblica organizzando insieme ad Amnesty International un momento pubblico il 13 maggio a Crema.
Ugo Persico
Beppe Bettenzoli
Comitato Verità e Giustizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.