Ucraina. Degli Angeli: ‘La diplomazia spaventa i partiti’

4 Maggio 2022
Ucraina, consiglio regionale Lombardia boccia mozione M5S, Degli Angeli: ‘Partiti più spaventati dalla diplomazia che dalle armi’ Il Consiglio Regionale della Lombardia ha bocciato la mozione del Movimento Cinque Stelle, che chiedeva: ‘Sostegno ad una soluzione politica pacifica, giusta, equilibrata e duratura del conflitto in corso in Ucraina’. Marco Degli Angeli (M5S): «È difficile capacitarsi di come, all’interno del consiglio regionale della Lombardia, tutte le forze politiche, ad eccezione del Movimento Cinque Stelle, abbiano più paura di prendere pubblicamente posizione a favore della diplomazia e della pace, piuttosto che dell’escalation militare e della guerra. Oggi tutte le forze politiche sedute all’interno della terza Camera dello Stato sono scappate dagli impegni di una mozione chiara e coerente, il cui intento era quello di ribadire un concetto elementare: non si raggiunge la pace armando la guerra e che una soluzione diplomatica sia nell’interesse di tutti. Spiace che il consiglio regionale abbia votato nella direzione opposta rispetto a quella indicata proprio oggi sia dal premier Draghi che da papa Francesco. Spiace che la Lega abbia modificato le proprie intenzioni di voto, sconfessando ancora una volta alla prova dei fatti le dichiarazioni che il loro leader Salvini quotidianamente rilascia a favore di telecamera, per assecondare i desiderata di Fratelli d’Italia e Forza Italia e non turbare i fragili equilibri di maggioranza. Spiace anche che il Partito Democratico abbia vissuto questo voto con l’unica preoccupazione di rimuovere la parola ‘armi’ dal testo di questa mozione. Auspicavamo che all’interno del Pd regionale, sempre in ascolto e attento a ciò che emerge dai territori e da tutte le sue anime, prevalesse la linea dei Giovani Democratici; invece, ha prevalso la linea di Roma».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.