FdI: ‘Senza se e senza ma contro criminalità e mafie’

24 Maggio 2022

E’ partita per il secondo anno consecutivo l’Onda Tricolore, l’iniziativa del Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli d’Italia per ribadire il no a “ogni forma di mafia e criminalità organizzata” nel  trentesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio in cui morirono i giudici Falcone e Borsellino. A Cremona si è tenuto un flashmob, ieri in piazza Stradivari, che oltre alla referente provinciale del Dipartimento Rina Daniela Maestrelli ha visto la presenza dei consigliere comunale e membri dell’ Assemblea Nazionale FDI Marcello Ventura e il coordinatore cittadino Luca Grignani e di molti militanti Riteniamo che a 30 anni dalla strage di Capaci, sia dovere delle istituzioni mantenere ferma memoria, presentando le proposte del nostro partito finalizzate a contrastare il fenomeno mafioso e sensibilizzare ad una cultura della legalità,  questo è lo scopo della staffetta informativa promossa appunto dai dipartimenti tutela vittime e legalita’, sicurezza ed immigrazione.

Come ha spiegato Cinzia Pellegrino coordinatore nazionale del Dipartimento Tutela Vittime,  l’edizione 2022 arriva in un momento in cui le cosche mafiose approfittando della crisi economica causata dal covid stanno mietendo nuove vittime con il rischio che sfruttino le risorse pubbliche provenienti dal Pnrr per inquinare i mercati finanziari. Inoltre stanno conquistando spazio sul nostro territorio clan stranieri guidati da cinesi e nigeriani, che sono tra i gruppi criminali più sanguinari e coercitivi. E’ pertanto molto importante pensare a politiche di sostegno e tutela dei nostri cittadini e delle nostre aziende, ai quali è doveroso dimostrare l’esistenza di uno Stato presente e proattivo. Non bisogna abbassare la guardia su un fenomeno che a distanza di tanti anni è ancora molto presente, a volte in modo subdolo e silenzioso, è necessario sensibilizzare i giovani  ed è un  dovere delle istituzioni mantenere viva la memoria di chi ha sacrificato la propria vita in nome della legalità .

È quindi importante utilizzare questa ricorrenza anche per fare un bilancio di quella che è stata la risposta delle istituzioni alla stagione delle grandi stragi e ribadire il nostro impegno senza se e senza ma contro la criminalità organizzata.

 

Rina Daniela Maestrelli
referente provinciale Dipartimento tutela vittime Fratelli d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.