Tre quadri donati a Pediatria, grazie a medici e operatori

4 Luglio 2022

Le opere dell’artista Max Bi coloreranno i corridoi del reparto: «Sono dedicate a chi ha accolto nostra figlia, l’ha curata e presa a cuore» Uno struzzo blu, una giraffa curiosa e un coniglio distratto si affacciano dalla tela e regalano un’insolita allegria a chi si trova a frequentare la Pediatria dell’Asst di Cremona.

«È il nostro modo di dire grazie ai medici, agli infermieri e agli operatori sanitari che si sono occupati della nostra Marta. A chi l’ha accolta, l’ha curata e l’ha presa a cuore». Maura riassume in poche parole il senso della donazione destinata al reparto dell’ospedale, dove sua figlia ha trascorso più di un mese. Il tempo necessario a studiare la situazione e trovare soluzioni che consentissero alla giovane paziente di tornare a casa e riprendere la propria quotidianità.

Su idea del papà Alessandro, la famiglia bresciana ha pensato ad un dono per ringraziare medici e operatori sanitari della pediatria. La scelta è ricaduta su tre tele dipinte da Max Bi, artista contemporaneo noto per lo stile pop ispirato al mondo animale, caratterizzato da colori sgargianti e pennellate decise. «Lo struzzo è il mio preferito», conferma Marta, indicando una delle tele destinate a ravvivare i corridoi del reparto,

Il direttore della Pediatria aziendale Claudio Cavalli esprime il proprio ringraziamento alla famiglia: «È un dono inusuale e graditissimo, ricco di colori ed allegria, emozione che accoglie e rasserena i pazienti e gli operatori che frequentano questo reparto. È qualcosa che rimane a ricordare Marta e il periodo trascorso insieme».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.