Malori da caldo, consigli e app per evitare urgenze e attese

22 Luglio 2022

Negli ultimi giorni, l’aumento delle temperature ha determinato un incremento di accessi al pronto soccorso degli ospedali di Cremona e Casalmaggiore, soprattutto da parte di persone anziane. A livello aziendale, gli accessi complessivi al pronto soccorso si attestano in media a circa 170 persone al giorno (sulle 24 ore), di cui un centinaio all’ospedale di Cremona (diretto da Francesca Co’) e una settantina all’Oglio Po (diretto da Antonella Capelli).

Tra le principali problematiche, si riscontrano casi di disidratazione più o meno intensasoprattutto nelle persone anziane e nei pazienti che assumono farmaci diuretici e antipertensivi. Tutti gli accessi vengono trattati in base all’urgenza e dimessi una volta stabilizzate le condizioni di salute.

Rimangono valide le raccomandazioni di bere molta acqua, non uscire nelle ore più calde (tra le 11 e le 18), mantenere gli ambienti domestici e di lavoro ombreggiati e rinfrescati con aria condizionata (evitando eccessivi sbalzi termici rispetto all’esterno), fare pasti leggeri, indossare abiti comodi e leggeri ricordandosi di proteggere la testa dal sole.

DUE APP IN AIUTO

In caso di necessità e per evitare lunghe attese, l’app Salutile Pronto Soccorso consente di verificare in tempo reale il numero di accessi al pronto soccorso più vicino.

Per tenere monitorata la situazione climatica c’è l’app Caldo e salute, che permette di visualizzare i bollettini meteorologici giornalieri con previsioni a 24, 48 e 72 ore, i livelli di allerta per le ondate di calore, i servizi di prevenzione attivi sul territorio, le linee guida ministeriali per le persone più a rischio (anziani, bambini, persone affette da malattie croniche, donne in gravidanza, ecc).

Entrambe sono disponibili gratuitamente su App Store (sistema operativo iOS) e Google Play (sistema Android).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.