Cimitero, degrado: l’assessore Pasquali risponde a FdI

4 Agosto 2022

L’assessore comunale di Cremona Simona Pasquali ha risposto in modo articolato all’interrogazione sul degrado del cimitero. La responsabile della Mobilità sostenibile all’Ambiente e alla Protezione civile precisa anzitutto che l’apposito Regolamento disciplina in modo precisa gli oneri a carico del Comune e quelli a carico dei privati per quanto concerne la manutenzione dei fabbricati, dell’area e dei monumenti. ‘La competenza del Comune ì precisa l’assessore – riguarda la manutenzione straordinaria dei fabbricati (ed in alcuni casi anche quella ordinaria) sopra terra, con l’esclusione della tinteggiatura delle pareti, delle volte a dei cancelli delle cappelle, la manutenzione generale dell’area cimiteriale, la pulizia dei viali, la cura delle piantagioni ornamentali, il taglio e trasporto delle erbe. Il personale referente, al fine di riscontrare lo stato di decoro del cimitero, ha proceduto alla verifica della cappelle che si trovano nella parte monumentale del cimitero stesso.  La procedura per la revoca delle concessioni verrà applicata anche alle cappelle dove non è stata effettuata manutenzione qualora, dopo l’esposizione di avvisi ed espletamento di tutte le pratiche per la ricerca di eventuali eredi, si verificasse l’estinzione delle famiglie o il disinteresse da parte degli aventi diritto. Le cappelle decadute
dalla concessione potranno essere così riassegnate ai richiedenti che si trovano in graduatoria che, facendo
opera di manutenzione, contribuiranno a dare maggior decoro al cimitero’.

‘Per quanto concerne il taglio e la manutenzione del verde pubblico all’interno degli spazi del civico cimitero di
Cremona, a seguito di verifiche con il personale di Aem Cremona – dichiara ancora Simona Pasquali – si è avuto evidenza del taglio costante e regolare dell’erba e la conseguente manutenzione delle piante nell’area cimiteriale. Per quanto riguarda invece la manutenzione del ‘verde perimetrale’, sempre a seguito cli verifiche con gli addetti, si riscontra un taglio periodico e costante all’interno delle vie che lambiscono il cimitero’.

‘Rispetto poi alle segnalazioni pervenute di travi pericolanti di alcuni androni – prosegue la risposta dell’assessore – si comunica che sono stati effettuati opportuni interventi di verifica. A riguardo, si precisa che nel corso degli anni 2020-2021 sono stati programmati ed effettuati diversi interventi di manutenzione.  Si fa presente inoltre che, per lo scalone esterno monumentale, a seguito d1 partecipazione a un bando del ministero, riguardante la rigenerazione urbana, è stato ottenuto un contributo pari a 100mila euro. I lavori saranno avviati nel2023. Infine si precisa che con deliberazione d1 consiglio comunale del 20 luglio 2020, è stato approvato il Piano Cimiteriale per i quattro cimiteri del Comune di Cremona’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.