Cappuccio e brioche, offre il candidato sindaco Virgilio

17 Maggio 2024

Un caffè, o meglio una colazione, con Andrea Virgilio. Il candidato sindaco del centrosinistra ha incominciato stamattina dal quartiere Po la tappa nei bar cremonesi in vista della volata finale della campagna elettorale. Appuntamento al Belsit di via Oglio per inaugurare un lungo elenco di bar che l’attuale vicesindaco, insieme con alcuni candidati consiglieri della coalizione, ha intenzione di toccare da qui fino al prossimo 8-9 giugno. Ad aspettarlo, puntuali alle 8.30 del mattino, c’erano una ventina di suoi ‘supporters’ che hanno riempito il dehor esterno del bar per un’ora abbondante, prima di andare al lavoro.

L’incontro al Belsit ha permesso al candidato sindaco di incontrare alcuni cittadini, spiegando loro i i progetti e le azioni inserite nel programma elettorale, pensate per il quartiere.

“E’ stata una bella occasione per incontrare chi vive o lavora in questa zona, per raccogliere le loro segnalazioni, i loro suggerimenti, per aprire un confronto informale sulle necessità nel quotidiano – ha spiegato Virgilio -. Abbiamo illustrato i progetti di rigenerazione urbana, come gli interventi nelle case popolari di via Vecchia e di via Valdipado, gli interventi dei parchi, quelli idraulici di via Monviso e le azioni fatte sulla viabilità”.

L’attenzione nei prossimi anni si concentrerà, guardando all’edilizia scolastica, al nuovo Polo per l’Infanzia, il terzo, che sorgerà in via dei Classici al posto della scuola Martiri della Libertà dichiarata inagibile. Poi ci sarà la programmazione dei lavori per il ponte sul Morbasco.

Non solo idee e buoni propositi naturalmente. L’incontro nei bar dovrà servire anmettendo l’accento anche su quelle azioni che dovranno essere riviste o riproposte in modo più efficace.

Il primo a giocare di fair play, però, in questo caso, è lo stesso Virgilio: “Alcuni cittadini ci hanno dato suggerimenti sul trasporto pubblico locale per migliorare i collegamenti e meglio collegare il quartiere ai punti nevralgici della città. Altri hanno chiesto più attenzione sulla manutenzione delle strade, in particolare viale Po”.

Il giro nei bar proseguirà anche la prossima settimana: le tappe verranno annunciate di volta in volta sulla stampa e sulle pagine social del candidato sindaco. Che, ad onor di cronaca, offrirà cappuccio e brioche  a tutti.

4 Responses

  1. Paga il candidato sindaco di tasca sua? Beh lodevole iniziativa. Avranno chiesto i supporters com’è la situazione della falda acquifera? Saranno stati presenti i rappresentanti della canottieri Bissolati per sapere? Avranno chiesto il motivo del sacrificio del Parco in favore della pur meritevole costruzione del centro Occhi Azzurri? Ah, già: erano solo supporters non cittadini cremonesi…

  2. Beh si effettivamente cappuccio e brioche gratis è un buon argomento per convincere della bontà politica di un candidato sindaco e della sua cerchia.

  3. Politica da bar. In senso lato e stretto. Ma che bèl!! Ne sentivamo la mancanza. I supporter godono, i cittadini s’ incazzano o votano a dastra. Meglio l’aperitivo con Portesani della colazione con Virgilio, almeno con la ciucca ti dimentichi per un pò la vergogna di vivere in una città di m.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *