Prefettura: all’Arvedi nessuna contaminazione radioattiva

14 Maggio 2024

In data odierna, si è tenuta presso la Prefettura una riunione, presieduta dal Prefetto della Provincia di Cremona, Corrado Conforto Galli, al fine di analizzare la situazione connessa alla segnalazione pervenuta dall’Acciaieria Arvedi relativa alla presenza di contaminazione da Cesio 137 all’interno dello stabilimento su una quantità di materiale trattato, rilevata attraverso il sistema interno ed esterno di sorveglianza radiometrica.

Alla riunione del Tavolo di coordinamento hanno preso parte tutti i rappresentanti degli enti interessati: Vigili del Fuoco, ARPA, ATS Val Padana, Comune di Cremona, nonché dell’Acciaieria Arvedi.

Nel corso dell’incontro è emerso quanto segue:

– gli accertamenti svolti congiuntamente dai tecnici dell’ARPA e dai VV.FF. non hanno evidenziato particolari criticità di carattere ambientale o di tutela della popolazione;

– non si registrano criticità anche in relazione ai valori di fondo ambientale rilevati all’interno dello stabilimento, al di fuori delle aree delimitate. Tuttavia, a maggiore cautela, ARPA ha campionato il suolo presso gli abitati di Spinadesco e di Cava Tigozzi al fine di escludere ogni possibile preoccupazione;

– la ditta ha rappresentato che i sistemi di rilevazione dei materiali in ingresso sono sempre stati funzionanti e ha già svolto accertamenti volti a valutare il grado di contaminazione che confermano quanto già accertato dagli enti preposti al controllo. Nelle more dell’intervento risolutivo di ditte specializzate, ha già posto in sicurezza i materiali e i container di polveri e provvederà al monitoraggio ed alla implementazione delle misure già adottate.

La ditta effettuerà un monitoraggio sui campioni di polvere prodotta con due misurazioni giornaliere, i cui risultati saranno tempestivamente comunicati agli enti preposti e, inoltre, provvederà a sottoporre i container di polveri in uscita al controllo radiometrico tramite portale.

2 Responses

  1. – Cosa vuole dire “particolari criticità? O va tutto bene oppure c’è qualcosa che non va
    – tutto va bene “al di fuori delle aree delimitate”? : quali sono?
    – dove è stato fatto il “campionamento di suolo” e quali sono i risultati?
    – se i “sistemi di rilevazione” in entrata sono funzionanti, da dove è arrivato il cesio 137!
    – casa vuol dire ” implementazione delle misure già adottate”? Se sono già adottate, cosa c’ è da implementare?
    – la ditta effettuerà due controlli giornalieri sulle polveri. E fino ad ora cosa ha fatto?
    – si rimanda alla nota canzoncina ” tutto va bene, madama la marchesa” della quale Zanolli potrebbe pubblicare il testo, oggi più che mai attuale.

  2. La cosa certa è che Cremona ha purtroppo il tremendo record di morti per tumore in Italia…….insomma….qualcosa che non torna in questa zona ci potrebbe essere …. Se tutto ok da sempre invece….sono proprio sfortunati i cremonesi…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *